Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘cattiveria umana’

IL COLORE DEI NOMI

Il colore dei nomi“Katia è un nome da bionda.”, si disse Stefano uscendo dall’appartamento. “E ha un corpo da bionda!”
Era un vecchio gioco: fin da ragazzo aveva trovato divertente accostare i nomi femminili al colore dei capelli. Monica, Nicoletta e Marzia non potevano che essere bionde; Silvia, Laura e Milena, invece, erano certamente more. Poi esisteva qualche nome dal significato controverso: ad esempio Chiara. Una Chiara poteva risultare indifferentemente bionda o bruna. Rise fra sé per quelle facezie mentre l’ascensore lo portava al piano terra. Era un vecchio ascensore, particolarmente lento, che gli infondeva un vago senso di insicurezza; però lo preferiva alle scale.
Quando si trovò all’aperto respirò con piacere la fresca aria primaverile. Era una notte stupenda. Stefano salì in macchina, accese il motore e ingranò la marcia. Il suo pensiero tornò a Katia. C’era un luogo comune che andava assolutamente sfatato: alcuni suoi amici sostenevano che le more erano nate per il letto, mentre le bionde spesso erano fredde e passive. Era un’idea del tutto sbagliata. Katia gli aveva regalato due ore di fuoco, la scopata del secolo, forse, o almeno dell’anno.
Guidò con calma per le vie cittadine ormai quasi deserte, riassaporando con la mente i baci ardenti, le carezze audaci e la lingua incredibilmente abile della sua amante. Katia era nata per il sesso.
Giunto sotto casa, parcheggiò la Mercedes e preparò il solito discorsetto. Non era semplice inventare ogni volta una scusa diversa, ma lui in queste cose era un mago; inoltre Simona non spiccava per acume. Era intelligente, ma totalmente sprovvista di malizia; la sua ingenuità talvolta appariva disarmante. Simona, nome da mora: ma adesso invece era viola, sebbene fosse una bionda naturale.
Si domandò se era ancora sveglia. Spesso si coricava presto, e se l’avesse trovata addormentata non avrebbe dovuto perdere tempo a giustificarsi. In ogni caso, la bugia era già pronta; gli erano bastati pochi secondi per imbastire una storiella credibile. Flavio aveva litigato con Sonia, e lui era stato costretto a trascorrere la serata con l’amico, l’aveva ascoltato e doviziosamente consolato. Simona si fidava ciecamente di lui e non avrebbe mai controllato.
“Io amo mia moglie?”, si chiese oziosamente in ascensore. L’aveva tradita molte volte, è vero, ma generalmente si era trattato di occasionali scappatelle. Katia era la sua prima vera amante. Un pensiero balenò inaspettato: se fosse stato costretto a prendere una decisione, se Katia lo avesse messo alle strette, e prima o poi era molto probabile che accadesse, chi avrebbe scelto? Fece una smorfia annoiata. Ci avrebbe pensato a tempo debito. Da un lato la passione, da quell’altro sicurezza e affetto che tuttavia stavano diventando una sorta di peso, a volte difficile da sopportare. “Simona mi ama.”, pensò. Scrollò le spalle. Ogni cosa a tempo debito.
Benché gli avesse sempre detto che non avrebbe mai potuto vivere senza di lui, in caso di divorzio l’avrebbe riempita di soldi, e questo avrebbe risolto ogni tipo di problema. Soddisfatto da quel ragionamento, uscì dall’ascensore ultra moderno e tirò fuori le chiavi dell’attico. Entrò. Buio e silenzio.
Perfetto! Simona dormiva.
Andò in bagno, si infilò sotto la doccia, indossò un pigiama pulito e raggiunse la camera da letto.
Inizialmente non si accorse di nulla. Ma quando gli occhi si abituarono all’oscurità notò un foglio bianco posato sul suo cuscino. Accese la lampada e scorse rapidamente una lettera di sua moglie che giudicò incomprensibile. Soffocando uno sbadiglio, si ripromise di parlarne con lei l’indomani. Pareva lo scritto di un ubriaco.
Si stese sul letto e stava per spegnere la lampada, quando notò il sangue.
Si voltò verso Simona.
Sembrava che dormisse. Non c’era niente fuori posto.
Tranne il fatto che si era tagliata le vene.

eBook2VI RICORDO IL MIO LIBRO “ALEX ALLISTON” A SOLI EURO 4,99 SU E-BOOK (COMUNQUE DISPONIBILE ANCHE IN CARTACEO). UN REGALO PER IL PROSSIMO NATALE? ANCHE MATRIOSKA LO HA COMPRATO 😀
CLICCARE QUI: http://www.booksprintedizioni.it/libroDett.asp?id=905

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: